Cuccia.

Questo è un dolce siciliano fatto per S. Lucia (13/12), per la precisione viene dalla provincia di Palermo, che ho ereditato da mia nonna paterna, che l’ha insegnato a mia madre ed ora è qui, in archivio su questo blog, così non mi dimentico della preparazione.

Gli ingredienti per 4 persone:

  • gr. 800 di grano (pronto in scatola)
  • gr. 600 di ricotta fresca per l’impasto
  • gr. 500 di ricotta fresca per la copertura
  • gr. 100 di uvetta passa
  • gr. 80 di rhum
  • gr. 80 di zucchero
  • gr. 50 di cioccolato fondente a scaglie
  • gr. 50 di pinoli
  • gr. 50 di trito di frutta secca
  • 1/2 buccia di limone e arancia
  • sale e cannella

La scatola di grano pronto

Suggerisco di avere tutto pronto prima di iniziare ad impastare, pertanto ho iniziato a tritare la frutta secca con il robottino, senza infierire troppo, avendo cura di lasciare il trito un pò grosso.

Ho tritato il cioccolato fondente, acquistato in un blocco unico da gr. 400, con un coltello, anche qui lasciando dei pezzetti grossini; l’uvetta l’ho lasciata in ammollo nella cachaça (pronuncia: cajassa), al posto del rhum.

A questo punto inizio a mettere tutto assieme, in una grande terrina verso prima il grano: ho preso quello già pronto in scatola perchè è più pratico, lo si trova comunemente al supermercato e/o in drogheria.

Originalmente si usava il grano crudo che poi veniva, prima lasciato a mollo per una giornata e poi bollito per un pò, ma a questo punto la preparazione si allunga troppo ed inutilmente, considerando anche il fatto che il grano non è semplice da trovare.

Inserisco la ricotta (solo la prima quantità per l’impasto!), il cioccolato, l’uvetta con il suo liquido (rhum o cachaça, che sia) e tutti gli altri ingredienti; alla fine il sale e una spruzzata di cannella e poi mescolo a mano, delicatamente, per evitare di sciogliere troppo la ricotta, cosa che avverrebbe in un attimo con una frusta elettrica.

Dopo l’impasto, prima della copertura finale.

Il dolce è finito, aggiungo la ricotta in superficie, lasciandola spessa ed uniforme e poi metto in frigorifero per 1/2 giornata, la ricotta dev’essere ben ferma.

Prima di servire, come guarnizione finale, cospargo sopra la bianca ricotta, dei coriandolini colorati di zucchero.

Il dolce finito.

Essendoci molta ricotta, non è possibile conservare questo dolce a lungo, anche se in frigorifero, ma penso che questo sia l’ultimo dei problemi.

Bye  Maurizio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...




Archivio delle ricette.

Statistica del Blog.

  • 68,302 visite dal 15/12/2008

Disclaimer

ATTENZIONE !!!
Tutto quello che ho scritto sono solo mie esperienze personali, pertanto non rispondo di danni a cose e/o persone, verso chiunque voglia ripetere qualsiasi cosa che ha letto in questo Blog.

Il Circolo dei Giuristi Telematici

Le ricette presenti sul Blog sono di proprietà dell'Autore, pertanto possono essere citate, utilizzate o linkate gratuitamente, previa informazione al proprietario.

Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

L’ Autore non ha alcuna responsabilità sui contenuti dei siti in collegamento, sulla qualità o correttezza dei dati, sui commenti lasciati da altri. Egli si riserva la facoltà di rimuovere le informazioni, fornite da terzi, ritenute offensive o contrarie al buon costume. L'Autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per i siti e blog segnalati dai visitatori e per i loro contenuti. Ciascun commento inserito nei post viene lasciato dall'autore dello stesso accettandone ogni eventuale responsabilità civile e penale, di cui l'Autore non ne è responsabile. Le immagini sono correlate agli argomenti di cui si scrive. Alcune, sono provenienti da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora i soggetti proprietari fossero contrari alla pubblicazione non dovranno far altro che segnalarlo in modo da poter procedere ad una rapida eliminazione.
Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: